Vigevano

Vigevano

Città

Piazza Sant'Ambrogio

Location

9-10 settembre

Data

Dalle 10:00 in poi

Orario

Vigevano

A soli trenta chilometri da Milano, circondata dai boschi del Parco del Ticino, Vigevano accoglie da subito con l'armonia della famosa Piazza Ducale: "una sinfonia su quattro lati" secondo la definizione del grande maestro Arturo Toscanini. Ideata dal Bramante con il concorso di Leonardo da Vinci, Piazza Ducale è l'ingresso d'onore all'imponente Castello, per estensione uno dei più grandi d'Europa.Vigevano è bella anche per la natura: attraversata da canali e dal fiume Ticino che offre scorci e oasi naturali di indubbio fascino. Da Ludovico il Moro a Eleonora Duse, sono tanti i personaggi che hanno visto la luce in una città, ancora oggi nota in tutto il mondo per la produzione di scarpe di qualità e per la sua industria meccano-calzaturiera.

10:00
Una giornata di sport in piazza
Attivita ed esibizioni sportive a cura del Comitato UISP Lombardia (progetto nazionale US Acli e UISP).


17:00
Scuola di cucina e merenda in piazza per mamme e bambini


19:00
Apertura Musicale
Maestro Peppe Vessicchio e i “Solisti del Sesto Armonico”.


19:20
Gene Gnocchi
“Bella zio!” - il quizzone che ti svelail mondo “ggiovane”.


20:15
Lorella Cuccarini Francesco Pugliese (A.D. Conad)
Persone, Comunita, Valori.


21:00
Concerto
“80-90 e altri numeri musicali” Maestro Peppe Vessicchio e i “Solisti del Sesto Armonico”.


In serata
Street Food
Degustazione gratuita Sapori & Dintorni CONAD.


10:00
Una giornata di sport in piazza
Attivita ed esibizioni sportive a cura del Comitato UISP Lombardia (progetto nazionale US Acli e UISP).


17:00
Scuola di cucina e merenda in piazza per mamme e bambini


19:00
Apertura Musicale
Maestro Peppe Vessicchio e i “Solisti del Sesto Armonico”.


19:20
Dario Vergassola
Rigiriamo l’Italia Il talento che fa notizia.


20:15
Concerto
11 Sanremo dei giovani. (E intanto Vessicchio .... )


In serata
Street Food
Degustazione gratuita Sapori & Dintorni CONAD.


ATTIVITÀ

Lorella Cuccarini
LORELLA CUCCARINI

Nata a Roma il 10 Agosto 1965, dopo il successo come prima ballerina per "Fantastico 6" su Rai1 nel 1985, Antonio Ricci la chiama a “Odiens”, dove Lorella dimostra anche una inaspettata vis-comica e si conferma star di prima grandezza nel panorama televisivo italiano.

Dal 1990 i successi televisivi si susseguono: a fianco di Ezio Greggio conduce "Paperissima", con Marco Columbro nel 1991 "Buona Domenica", prima grande diretta di Canale 5, al "Festival di Sanremo" nel 1993 affianca Pippo Baudo e con Gianni Morandi conduce “Uno di noi” nel 2002.

La carriera di Lorella è costellata anche da fiction "Piazza di Spagna", grande impegno sociale con le diverse edizioni della maratona benefica "30 ore per la vita" e musical con “Grease” (1997), “Il Pianeta Proibito” (2010) e “Rapunzel” (2015).

Nel 2016 è protagonista dello show-evento Nemicamatissima, affiancata dalla sua storica rivale artistica, Heather Parisi, e pubblica il suo primo libro “Ogni Giorno il Sole”. Nel 2017 torna di nuovo a teatro con “La Regina di ghiaccio – Il musical” tratto dal racconto della Turandot.

Gene Gnocchi
GENE GNOCCHI

Comico, conduttore televisivo, cantante, scrittore: Gene Gnocchi, nato a Fidenza di Parma il 1° marzo 1955, non ha mai nascosto la sua grande passione per il calcio (come centrocampista offensivo ha sfiorato il palcoscenico professionistico.

Dopo la laurea in Giurisprudenza conseguita a Parma, all’inizio degli anni ‘80 esordisce allo Zelig di Milano. Riscuote subito il successo televisivo, formando un’affiatata coppia artistica con Teo Teocoli in “Vicini di casa” e nel varietà “Mai dire gol”.

E’ felice interprete anche di diversi spettacoli teatrali, conduce varietà televisivi noti al grande pubblico, e partecipa a programmi in seconda serata. Ha lavorato per Sky, Rai, e conta parecchie presenze a “Zelig”, su Canale5.

Gnocchi ha scritto anche libri, non solo comici, ed apprezzata è la sua presenza quasi quotidiana su R101. La sua verve, la sua vis comica accompagnano ogni volta le sue intelligenti interpretazioni, riscuotendo simpatia ed ammirazione dal pubblico di qualsiasi espressione.
Dario Vergassola
DARIO VERGASSOLA

Dario Vergassola è un comico dalla vena improvvisativa ed imprevedibile. Dopo l’esordio a "Professione Comico", inizia la sua carriera teatrale portando in scena Bimbi belli, La vita è un lampo eRecital per due, insieme a David Riondino.

Dal 1997 è ospite del Maurizio Costanzo Show. Partecipa, come coautore aFacciamo Cabaret e come ospite a Mai dire gol e a Quelli che il calcio. Nel 2002 esce Me la darebbe? raccolta delle interviste realizzate nella trasmissione Zelig. Nel 2003 conduce Bulldozer. Nel 2006 affianca Serena Dandini nella conduzione della trasmissione di Rai 3 Parla con me. Nel 2014 affianca Camila Raznovich nella conduzione di "Alle Falde del Kilimangiaro" e dà alle stampe il suo primo romanzo La Ballata delle Acciughe.

Oltre a condurre o intervenire a molti programmi radiofonici, pubblica rubriche ed articoli per diversi giornali e magazine tra cui: Max, Left ed Il Venerdì. E’ attualmente in onda tutte le settimane su Rai2 con Night Tabloid e prossimamente con la seconda stagione di "Sei un Paese meraviglioso" su Sky Arte.
Tante attività sportive in collaborazione con UISP e US Acli.
IL MAESTRO PEPPE VESSICCHIO

Giuseppe Vessicchio, noto al grande pubblico col diminutivo di Peppe, è un compositore, direttore d'orchestra e arrangiatore. È nato a Napoli dove ha mosso i primi passi professionali collaborando con artisti come Bennato, Di Capri e Buonocore. Ha composto, arrangiato e diretto per Paoli, Zucchero, Vecchioni, Vanoni, Elio e le storie tese, Bocelli e vari altri artisti. Dal 1990, anno in cui il Festival di Sanremo ha recuperato l'impiego dell'orchestra per accompagnare i cantanti, Vessicchio è quasi una presenza fissa tra i direttori ospiti. Volto artistico de Il Grande Viaggio Insieme di Conad già dall'edizione 2015, sarà nelle città italiane del tour di quest'anno dirigendo I Solisti del Sesto Armonico in un programma musicale molto vario.

I SOLISTI DEL SESTO ARMONICO

I Solisti del Sesto Armonico sono un gruppo di talentuosi e brillanti musicisti che, insieme al Maestro Peppe Vessicchio, hanno fondato un libero movimento musicale ispirato ai principi fondanti della Scuola del Contrappunto. Una corrente, battezzata dallo stesso Vessicchio "Musica Armoniconaturale". I componenti del Sesto Armonico sono: Gennaro Desiderio (primo violino), Zita Mucsi (secondo violino), Nico Ciricugno (viola), Zsuzsanna Krasznai (violoncello), Igor Barbaro (contrabbasso) e Toni Loderini (fisarmonica), Ciro Manna (chitarra), Antonio Muto (percussioni), Marco Galiero (basso elettronico), Alessandro Scialla (tastiera), Mario Caporilli (tromba), Alessandro Tomei (sax), Rocco Degola (trombone, Dj), Antonio Granato e Giacinta Nicotra (voci).

Alla scoperta dei prodotti tipici e delle ricette tradizionali di Vigevano, in un tour enogastronomico tra paesaggi e…assaggi!

LO SAPEVI CHE…

1) Vigevano è uno dei più bei borghi medievali d’Italia

2) La città è detta la Capitale della Scarpa perché questo articolo viene prodotto qui a livello industriale dal 1866

3) A Vigevano hanno lasciato traccia del proprio operato geni come il Bramante e Leonardo da Vinci

Da vedere

Le pietre irregolari che pavimentano la Piazza Ducale sono state raccolte sulle rive del Ticino: è perfetto iniziare il giro per Vigevano passeggiando per questa piazza armoniosa e perfetta. Dopo esservi rifocillati in uno dei caffè sotto i portici, salite in cima alla Torre del Bramante, dalla quale potrete osservare la particolare curvatura dell’elegante facciata del Duomo di Vigevano, la città Ducale e, se la giornata è tersa, i campi arati della Lomellina. Dopo la faticosa salita, è bello riposarsi nei giardini del Castello per poi proseguire la visita dalle scuderie, oggi polo espositivo, fino alla falconeria, dove gli Sforza allevavano questi magnifici rapaci.

Da fare

È dal 1866 che a Vigevano si producono e si esportano scarpe, vale la pena visitare il Museo della calzatura che si trova al primo piano del Castello Sforzesco. Dalla scarpa più piccola del mondo alla stanza dedicata a Beatrice D’Este, l’ingresso è gratuito e la mostra è interattiva.

Sentitevi come i Signori di Milano e passeggiate al riparo da occhi indiscreti per la strada coperta. Lunga 167 metri e larga 7, la strada coperta venne fatta realizzare da Luchino Visconti proprio per poter andare e tornare dal Castello senza esser visto. Sono suggestive anche le due strade sotterranee che, invece, partono dalla Piazza Ducale e conducono alla Cavallerizza e al Maschio del Castello.

Da assaggiare

Aperitivo con vino rosso e taleggio. Poi, bis di primi per gustare le principali specialità, a partire dai ravioli al ragù d’oca, per arrivare a un magnifico risotto al radicchio tardivo: è qui che si produce il vero riso Carnaroli, non si può non approfittarne. Perfetto proseguire con paté e insaccati di oca accompagnati da erbette di campo e composta di cipolle rosse. Per finire, una fetta di dolce Riso del Moro, un dolce regale fatto preparare da Lodovico il Moro per la moglie Beatrice d’Este a base di cedri canditi e acqua di rose. Può bastare?

MAPPA